shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

Vittoria e festa rossoblù in attesa dei playoff (30^ di Eccellenza)

I numeri certificano un percorso in ascesa per la Torres ma poi sono il cuore, l’amore per i colori, la simbiosi con i propri tifosi a raccontare le emozioni dell’ultima giornata di campionato, epilogo della stagione regolare, in attesa dei playoff che arriveranno già da domenica, contro lo Stintino.

Contro il Tonara la vittoria non era un optional, in un una giornata all’insegna della festa dei 115 anni di storia rossoblù e con addosso una maglia disegnata e realizzata pensando ai miti del passato. Il 2-0 è un successo meritato, dopo una gara dominata per occasioni e gioco.

Il gruppo guidato da mister Tortora, uno che la sua storia l’ha tracciata a suon di gol nei campi del sud d’Italia e che il calcio della vecchia scuola l’ha conosciuto, ha trovato il modo di far coesistere il mito di Marzio Lepri con la freschezza di un diciasettenne che oggi aveva addosso quella meravigliosa numero 11.

Con il giovane centrocampista Piriottu c’erano il 2000 Virdis al centro dell’attacco e poi il 2001 Uleri che ne ha preso il posto. Esordi anche per gli Juniores Maida e Sotgiu, e il portiere Sechi (da 4 anni nella Torres e un padre putativo che è già leggenda, Tore Pinna).

Intorno a loro un gruppo di calciatori motivati al lavoro e al sacrificio, tanto da riuscire ad invertire la tendenza negativa di risultati, fino a conquistare l’affetto dell’esigente pubblico sassarese.

Terzo posto per la classifica avulsa, dopo aver conquistato 54 punti, come altre tre squadre di testa; 14 risultati utili consecutivi, 49 gol realizzati, 22 subiti che vogliono dire miglior difesa del campionato.  In totale 15 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte (una sola nel girone di ritorno).

La cronaca di Torres – Tonara del primo tempo è un monologo rossoblù.

All’11 Diouf è incontenibile sulla destra e conclude sul palo lontano, a lato.

Al 21’  Scioni cerca il rasoterra ma non inquadra lo specchio.

Al 27’ Chelo in tuffo manda fuori.

Al 32’ Chessa, in semi rovesciata, accarezza la traversa.

E poi è solo Torres, a imbastire, a rubare palloni, a cercare il gol che, però si fa attendere.

Nella ripresa si urla al rigore sull’intervento da dietro di Nnamani su Diouf, l’arbitro lascia proseguire ma il fallo è netto in area. Ancora Scioni ci prova al 7’ senza successo. Mister Tortora manda dentro Uleri per Virdis. Passano 120 secondi e il giovane attaccante riceve un filtrante preciso da Scioni che lo mette a tu per tu con Forzati, saltato il portiere è il palo a dirgli no. E’ ancora Uleri a provarci tre minuti dopo ma questa volta è Forzati a compiere un piccolo miracolo respingendo sulla conclusione rasoterra forte e precisa.

Al 22’ Merenda ha sulla testa il colpo vincente ma il pallone termina a lato.

Pinna compie il suo primo intervento respingendo su un cross di Littarru dalla destra al 24’.

Poi è tempo di mettere le cose al posto giusto. Il pubblico spinge, la Torres pure.

Al 27’ Piga lascia partire una conclusione dal limite con palla bassa che rimbalza davanti a Forzati e si infila alle sue spalle.  E’ il gol che sa già di vittoria. Corsa sotto la Nord imbandierata e tutto sembra in discesa.

In realtà il Tonara prova a uscire dal suo guscio e lo fa con Namani che, al 27’, prova a sorprendere Pinna con una conclusione da 40 metri: palla messa sopra la traversa.

E poi è lo stesso centrale che ci prova sugli sviluppi del corner con una girata alta.

Fa caldissimo ma non per Diouf che continua a macinare chilometri e bruciare l’erba e avversari. Al primo di recupero è lui a servire a Chelo un pallone delizioso su cui l’attaccante rossoblù si avventa per proseguire la corsa in direzione curva. Il 2-0 è il finale di questa gara, di cui resteranno belle immagini, sicuramente uniche.

Una di queste recita “19 aprile 1903. Io t’amo forte quanto è grande il cuore”.

 

Torres – Tonara 2-0

Torres: Pinna (dal 47’ st Sechi), Chessa, Spanu, Scioni, Minutolo, Merenda, Diouf, Piga (dal 48’ st Maida), Virdis (dal 9’ st Uleri), Chelo, Piriottu (dal 46’ st Sotgiu). All: Tortora. A disp: Casu, Pinna, Meloni.

Tonara: Forzati, Boi (dal 29’ st Moro), Fois, Usai (dal 30’ Succu), Pili, Nnamani, Poddie (dal 48’ st Doumbia), Sau, Littarru (dal 47’ st Sansone), Trogu, Del Soldato (dal 36’ st Lecca). All. Prastaro. A disp: Tore, Sau.

Marcatori: 28’ st Piga, 47’ st Chelo.

Ammoniti: Chessa, Forzati, Usai, Pili, Succu.

Leave a Reply