shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

Una vittoria bellissima! I rossoblù in dieci battono lo Stintino 2-0

Giocare da Torres e vincere da Torres, dopo oltre un’ora in dieci uomini e con un finale in crescendo, culminato con il 2-0 sullo Stintino nella 4^ di ritorno di Eccellenza.

E’ una prestazione maiuscola quella messa in campo dai rossoblù di mister Tortora, al termine di una gara vinta tatticamente, oltre che sul piano della determinazione agonistica.

“Per tutta la settimana abbiamo lavorato sul modo di giocare degli avversari e abbiamo cercato le contromosse giuste. Il resto lo hanno fatto i ragazzi, con una prova di grande carattere” (mister Tortora)

La Torres cambia sul fronte offensivo. Sarritzu lascia la fascia e si sistema al centro dell’attacco, sugli esterni Spinola e Diouf. In mezzo al campo Mannoni, Scioni e Piga, dietro la coppia di centrali Merenda e Minutolo, sugli esterni Casu e Spanu, tra i pali Pinna. Si vogliono sfruttare la velocità  di Diouf e la tecnica di Spinola nell’uno contro uno. I due esterni di difesa fanno buona guardia sui velocissimi esterni ospiti serviti in profondità e il risultato è una partenza veemente dei rossoblù, subito padroni del campo.

Al 2’ Spinola è già in area biancoceleste ma sul suo cross al centro arriva in ritardo Diouf. Al 7’ Buona combinazione in area ma senza esito tra Spinola e Piga, vittima della febbre in settimana, bravo ad inserirsi nella manovra d’attacco e a dare solidità alla mediana.

Lo Stintino si affaccia nella metà campo rossoblù all’11’ ma Doukar è contrastato bene da Merenda. Conclusione di Gianni al 20’ ma Pinna non si lascia sorprendere e respinge.

Ci prova dalla distanza Scioni al 25’ ma Secchi para in due tempi. La gara cambia al 29’.

La dinamica è chiara dalle immagini. C’è un normale fallo di Mannoni sulla trequarti, il giocatore chiede spiegazioni al direttore di gara, arriva (perché?) Sias di gran carriera a frapporsi fra i due, Mannoni lo allontana e Sias cade a terra. Per il direttore di gara, il sig. Gatta di Sassari, il gesto del dieci rossoblù vale un rosso diretto davvero molto discutibile. La Torres resta in dieci.

Mister Tortora arretra la posizione di Sarritzu ma lascia le due ali a tenere alta la squadra. La Torres la vuole vincere e si vede.

“Siamo stati quello che volevamo essere. Questa è stata una vittoria che ci rappresenta” (Stefano Sarritzu)

Al 32’ Diouf ritarda di pochi secondi il passaggio per Spinola che insacca a ma a gioco fermo per fuorigioco.

Al 35’ rischia Merenda con un retropassaggio di testa su cui interviene in velocità Doukar, il suo sinistro è svirgolato e il pallone termina a lato.

La Torres continua ad attaccare e aumenta i giri nel finale di tempo. Prima Sarritzu di testa, servito da Spanu in area, colpisce l’esterno della traversa, poi all’ultimo secondo del primo tempo Sechi deve distendersi per salvare la porta sull’incornata di Diouf.

E’ una Torres da applausi quella che va al riposo sul risultato di 0-0 ma che, con grande coraggio abnegazione, ha cercato più volte la porta.

Nella ripresa partono subito forte i rossoblù. Al 2’ cross tagliato in area di Spinola su cui non arrivano Sarritzu e Diouf.

Cambia mister Udassi: dentro Cherchi per Carboni.

La Torres non arretra di un centimetro e tiene a bada lo Stintino che, al 20’, ha una buona occasione con Delrio trovato in area da Doukar: Spanu è perfetto nell’intervento sul tiro cross.

L’uomo in meno non si vede in una Torres che appare sempre più convinta dei propri mezzi e atleticamente in grado di sopperire all’assenza, con un lavoro di sacrificio da parte di tutti.

“Abbiamo fatto il massimo per vincere questa gara, un’ora in dieci è stata dura” (Carlo Piga)

Stintino che si rende pericoloso alla 26’: su calcio di punizione di Cherchi sul secondo palo Gianni non trova l’impatto giusto con il pallone. E’ ancora Cherchi a cercare la profondità in area poco dopo ma Pinna è attento in uscita bassa.

La Torres continua ad attaccare.

Si arriva al 41’: palla recuperata dall’indomito Piga che poi lancia in area Sarritzu, il direttore di gara, bene appostato, vede il fallo di Sini e indica il dischetto. Si incarica lo specialista Scioni che trafigge Secchi e manda in visibilio l’Acquedotto.

“Abbiamo dominato anche in inferiorità numerica, ne avevamo più degli avversari anche fisicamente” (Sandro Scioni)

 

C’è ancora da giocare. Mister Tortora inserisce Depalmas, ex dello Stintino, per Sarritzu.

Nel recupero della gara è però Scioni a guadagnarsi la sua doppietta. Prima ruba palla in mezzo al campo poi serve Piga che, dal fondo, chiude la triangolazione mettendo un pallone doro in mezzo all’area su cui l’8 rossoblù si avventa per una conclusione sporca ma efficace che vale il 2-0.

E’ la parola fine ad una gara difficile ma che ha esaltato, soprattutto, il grande carattere dei rossoblù. Prossima sfida sul cmapo del Sorso.

 

Tabellino Torres – Stintino 2-0

Torres: Pinna, Casu, Spanu, Scioni, Minutolo, Merenda, Sarritzu (dal 42’ st Depalmas), Piga, Diouf, Mannoni, Spinola (dal 47’ st Chelo). All: Tortora. A disp: Sechi, Bianco, Meloni, Pinna, Superchi.

Stintino: Secchi, Manunta, Tuccio, Sias (dal 36’ st Mulas), Sini, Cardone, Delrio (dal 23’ st Ferreira), Gianni, Doukar, Carboni (dal 12’ st Cherchi), Desole (dal 23’ st Viale). All: Udassi. A disp: Falchi, Carrucciu, Gadau.

Marcatori: 41’ st (rig) e 47’ st Scioni.

Ammoniti: Pinna, Spanu, Scioni, Piga, Manunta, Cardone.

Espulsi: 29’ Mannoni.

Leave a Reply