shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

Playoff di Serie D: Torres – Rieti finisce 1 a 1 ed è FINALE

TORRES: Fadda, Cafiero (dal 6’sts Solinas), Raucci, Masala (dal 34’ st Gagliardini), Biondi, Cossentino, Demartis, Casini, Scotto, Lisai (dal 18’ st Chelo), Musto. All.Marco Sanna. A disp.: Iali, Della Guardia, Negro, Gueli, El Kamch, Marcangeli.

RIETI:  Zonfrilli, Martorelli (dal 2’ sts Cardarelli), Costalunga, Battisti (dal 27’ Giannone), Ghidini, Bassini, La Cava, Tirelli, Marcheggiani, Cericola, Tolomei (dal 12’ st Barone). All.: Fabrizio Paris. A disp.: Landi, Celli, Giannone, Barone, Amico, Bounga, Leonardo, Gaeta.

Arbitro: Matteo Gariglio di Pinerolo.

Marcatori: 3’pts Cericola, 12’sts Musto.

Ammoniti:  Battisti, Costalunga, Barone, Demartis, Cericola, Cafiero, Musto, Chelo.

Espulso: 14’ st Scotto (doppia ammonizione), 11’ sts Cardarelli, Cossentino, Barone, Martorelli (dalla panchina).

L’estasi agonistica arriva al minuto 12 del secondo tempo supplementare, quando Lorenzo Musto insacca di testa sul cross millimetrico di Raucci. E’ l’1-1 che vale un posto in finale playoff. E’ il risultato che ha il sapore dell’impresa, l’ennesima compiuta da questo gruppo di combattenti che durante tutta la stagione hanno mostrato di avere un grande coraggio e un immenso cuore.

Contro il Rieti è stata gara tesa, non bellissima ma giocata con l’agonismo che serviva per una battaglia. Il trofeo in palio era la finale contro l’Olbia, allo stadio Vanni Sanna,e i rossoblù l’hanno voluto conquistare a tutti i costi. Tutti in campo il prossimo 29 maggio.

Inizia bene la Torres con Lisai che mette in mezzo un cross troppo lungo per l’accorrente Musto. Al All’11’ Demartis in area conclude di sinistro, tocca il difensore con la mano ma l’arbitro non vede un rigore netto, l’azione prosegue e Musto, da pochi passi, spara addosso a Zonfrilli con pallone in angolo.

Al 20’ ci prova Scotto con un destro a girare ma il pallone termina a lato.

Al 23’ ci prova Demartis al volo su assist di Scotto, ma sul suo pallonetto la sfera termina alta. Scotto impensierisce la retroguardia ospite ma l’arbitro non vede una trattenuta in area al 33’. L’episodio dubbio lascia di sasso l’attaccante rossoblu. La partita si innervosisce. Piccolo parapiglia in campo e ad avere la peggio è Scotto, ammonito.

La Torres spinge sull’acceleratore, il Rieti si rende pericoloso solo su calcio d’angolo, con Fadda costretto ad uscire con i pugni, sul prosieguo dell’azione ancora Fadda allontana.

Si va all’intervallo sullo 0-0.

Al 55’ Demartis dalla distanza ma Zonfrilli segue il pallone terminare out. E’ un Rieti volitivo quello che inizia la ripresa e che al 58’ può iniziare a sognare. Doppio giallo per Scotto e Torres in dieci. Al 65’ piove sul bagnato. Lisai fuori per infortunio, dentro Chelo.

Al 73’ ci prova ancora Demartis dalla distanza con pallone alto. La stanchezza affiora in una giornata caldissima. La Torres prova a tenere, all’80’ ci prova Raucci al termine di una bella azione personale: palla di poco a lato.

Dentro Gagliardini per Masala. All’89’ ammonizione per Demartis e la gara termina con il risultato di 0-0. Si va ai supplementari.

Dopo 3’ minuti dall’inizio arriva la doccia freddissima per i rossoblù e i 2000 del Vanni Sanna. Cericola colpisce con un mancino a girare: il pallone si insacca nell’angolo più lontano beffando Fadda.  Ora è il Rieti ad avere in mano la gara, con il vantaggio e un uomo in più.

Tre minuti più tardi punizione di Battisti con Fadda costretto a salvarsi in angolo. Al 7’ del primo tempo supplementare si ritrova la parità numerica in campo con l’arbitro Gariglio che sventola un rosso diretto a Cardarelli, appena entrato.

Nel finale la gara si infiamma ancora. Tre espulsioni, Cossentino e Barone per reciproche scorrettezze  e Martorelli (appena sostituito) viene allontanati per proteste dalla panchina ospite.

Inizia il secondo tempo supplementare con le due squadre in 9 uomini. Dentro Solinas per Cafiero. I rossoblù sono costretti a spingere alla ricerca del pareggio che potrebbe valere la finale. Caldo e stanchezza fiaccano le gambe ma la Torres è capace di compiere miracoli.

Quando mancano 2 minuti al termine di questa sfida infinita arriva il gol che fa liberare l’urlo al Vanni Sanna. Raucci crossa dalla sinistra, il pallone è perfetto per la testa di Musto che, da pochi passi, insacca alle spalle di Zonfrilli. Il boato, l’emozione, il gol decisivo che regala un’altra emozione fortissima in campo e sugli spalti.

Termina qui e domenica prossima si torna al Vanni Sanna per una sfida che vale una stagione intera.

 

 

Leave a Reply