NEWS MERCATO. Alla Torres il talento sassarese, classe 2000, Davide Viale

E’ arrivato l’accordo con lo Stintino, squadra in cui ha militato negli ultimi due anni e che l’ha fatto maturare, e da oggi l’esterno di centrocampo, classe 2000, Davide Viale, è un nuovo giocatore rossoblù.

Un altro talento sassarese, classe 2000, molto richiesto, che sceglie la Torres  per rinforzare il reparto under e avere un’occasione importante per mettersi in luce nella sua città.

«Felice ed onorato di vestire questa maglia– le sue prime parole in rossoblù- e sono pronto per questa stagione; è la prima volta che posso giocare in serie D e voglio dare il massimo. Ero giovane quando ho iniziato con i “grandi” ma so come comportarmi e come muovermi. Certo la Torres è una piazza molto diversa ed importante ma voglio dare il massimo per ritagliarmi uno spazio».

Cresciuto nella Lanteri, Viale ha avuto la possibilità di giocare con il nostro Francesco Bianco: «Conosco bene Francesco, con cui abbiamo giocato nel campionato Allievi e ho visto quanto sia migliorato – osserva. La Torres gli ha dato un’occasione che lui ha colto al volo ed ora è tra i protagonisti. Sono felice di poter condividere questa esperienza con lui».

Dopo l’esperienza nelle giovanili, il lanterino, ancora giovanissimo, è stato chiamato a disputare un campionato di Promozione dal Cus Sassari, sempre da titolare.  Di lui si accorge lo Stintino che lo ingaggia l’anno successivo in Eccellenza, stagione 2017/2018, quando si mette in luce ad appena 17 anni. Un’annata di grande crescita che gli vale anche la convocazione del tecnico Fausto Silipo nella nazionale under 18 Lega Nazionale Dilettanti.

Tra le sue caratteristiche grande progressione e velocità: «Ho giocato anche da terzino – conclude- ma sempre con propensione offensiva. Sulla fascia ho avuto modo di esprimermi sempre per la squadra ma, quando capita, non mi dispiace cercare il gol. Lo scorso anno,  a causa di qualche infortunio, ho segnato poco ma non vedo l’ora di riprendere il campo e mettermi a disposizione del tecnico. So che c’è molta concorrenza tra i giovani perché tutti hanno voglia di giocare e non sarà facile ma con impegno e sacrificio si possono ottenere i risultati. Io ce la metterò tutta»

Leave a Reply