shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

Magia di Sarritzu! La Torres ritorna al successo contro l’Ostia Mare | 8^ di ritorno di serie D

E’ il 33’ della ripresa quando Stefano Sarritzu si inventa un gol capolavoro che vale tre punti e tanto tanto di più per una Torres che non vinceva dal 13 gennaio scorso.

L’Acquedotto finalmente può gioire e tributare anche una standing ovation a chi torresino non è nato ma ha fatto tantissimo per diventarlo entrando di diritto nel cuore dei tifosi.

E basta il suo gol per avere la meglio su una combattiva Ostia Mare, in una gara fondamentale in ottica salvezza.

Partita non facile, per l’importanza della posta in palio, per la pressione di dover necessariamente vincere e anche per le difficoltà di manovra palla a terra su un campo disastroso, come ha ricordato anche in sala stampa mister Sanna.

A ciò si è aggiunta la consueta variabile: un infortunio poco prima della mezzora che costringe il terzino fuoriquota Daniel Bilea ad uscire, per lui un colpo durissimo al setto nasale per cui sono stati necessari accertamenti al Pronto Soccorso. Finisce così la gara di Tore Pinna che deve lasciare il posto tra i pali a Cancelli, e in campo ci va Spinola, con D’Alessandro costretto ad arretrare in difesa e Salata inizialmente schierato sull’esterno, che deve fare il terzo in mediana.

La rivoluzione tattica non sposta gli equilibri in un primo tempo fatto di tanti palloni giocati in mezzo al campo, lanci lunghi e poche emozioni per le due difese.

Il primo spunto degno di nota lo offre Sarritzu con un’incursione in area al 13’: palla al centro ma troppo lunga per tutti.

Al 16′ prima conclusione dell’Ostia Mare con Ferrari, Pinna mette in angolo.

Pochi minuiti dopo ancora ospiti in avanti ma sul cross dalla destra di Attili il pallone termina fuori.

Poco prima della mezzora ancora Sarritzu protagonista con una splendida accelerazione che lascia dietro tutti,  palla in area, ma la deviazione sotto porta di De Carolis termina sul fondo .

Cancelli appena entrato deve deviare in angolo sul rasoterra di Pedone al 31’.

Nella ripresa altro doppio cambio rossoblù, dentro Camilli per De carolis e Saba per Salata.

E’ una Torres diversa, più nelle intenzioni, che nella pratica ma se giocare bene come nelle scorse gare non ha prodotto frutti, ben venga anche una partita meno bella ma di sostanza.

Incredibile occasione Torres al 7’:  palla in mezzo di Sarritzu, Spinola sfiora soltanto, il pallone resta lì ma non riesce la deviazione e la difesa libera.

Ostia pericoloso al 28’ con Attili che trova il palo esterno da conclusione in area.

Poco dopo il gol vittoria rossoblù.

I minuti finali sono intensi ma non corre pericoli la porta di casa, anzi Spinola nel recupero potrebbe chiudere la gara sul 2-0 ma non riesce a superare Giannini. Ma va bene così.

Termina 1-0 ed è un successo dedicato a chi sta portando avanti battaglie di altro tipo in questi giorni.

La Torres, e con lei la curva, è accanto ai pastori sardi.

 

 

Tabellino

 

Torres: Pinna S. (dal 26′ Cancelli), Bilea  (dal 26′ Spinola), Pinna R., Romeo, Lauria, Minutolo, Sarritzu (39’ st′ Lazazzera), Bianco , De Carolis (1’ st ′ Saba), D’Alessandro, Salata (1’ st Camilli) All.: Marco Sanna. A disp: Peana, Piriottu, Sanna, Piga.

Ostia Mare: Giannini, Calveri (dal 36’ st Renzetti), Colantoni, Bellini, Pieri, Martorelli, Cabella, Pedone, Attili, Bertoldi, Ferrari. All.: Alfonso Greco. A disp. Barrago, Sarrocco, Ceccarelli, Galli, Rossi.
Marcatori: 33’ st′ Sarritzu
Ammoniti: Bellini, De Carolis, Sarritzu, Calveri.

 

Ufficio stampa Torres

Giulia Bardanzellu

Leave a Reply