femdom-pov.net

La Torres ringrazia al termine della stagione sportiva 2015/2016

Al termine di questa stagione, culminata con uno spettacolo bellissimo sugli spalti e in campo, per la finale play off di serie D, la Società intende ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento dell’importante traguardo, nonostante le oggettive difficoltà incontrate in un’annata calcistica iniziata sotto i peggiori auspici e terminata in un crescendo emozionante.

Dal momento della ingiusta retrocessione la Società ha subito conseguenze sul piano sportivo, economico, d’immagine che avrebbero minato questo gruppo dalle fondamenta se non fosse stata granitica la certezza di aver sempre agito nel giusto e nel rispetto delle regole. Ai proditori attacchi, arrivati da ogni fronte nei confronti del presidente Domenico Capitani e della stessa Torres, si è risposto con i fatti, con il lavoro, con l’impegno quotidiano.

Il grazie più sentito all’allenatore Marco Sanna, condottiero di questa splendida realtà fatta di uomini prima che di giocatori, grazie allo staff tecnico (Pietro Rubino, Mario Pompili, Pietro Mossa) medico (dott. Pierpaolo Porqueddu, dott. Gianluca Delrio, dott. Giacomo Porcu) e grazie a tutti i giocatori: da chi è stato impiegato meno a chi, invece, è stato sempre protagonista, nelle vittorie e nelle sconfitte, di questo lungo percorso.
Grazie al direttore generale Manolo Patalano, al responsabile organizzativo Luca Dessena, al direttore sportivo Andrea Colombino, al team manager Bruno Mazzini, alla segreteria Rita Marras, all’ufficio stampa (Giulia Bardanzellu, Alessandro Sanna, Carlo Delogu), al responsabile arbitri Massimo Deriu, al magazziniere Angelo Cassano, tutte figure preziose, spesso dietro le quinte, ma indispensabili per ottenere i risultati auspicati.

Grazie a tutti i dirigenti, tecnici, atleti e genitori del settore giovanile e scuola calcio rossoblù, protagonisti di un’annata di successi e formazione importante per il futuro.

Grazie agli sponsor che hanno voluto collaborare con questo gruppo, ognuno nei modi e nella misura consona alle possibilità delle imprese.

Grazie a tutti gli operatori del sociale, degli istituti cittadini, delle scuole con cui abbiamo collaborato con grande entusiasmo trovando sorrisi e affetto importanti per creare lo spirito di gruppo e di appartenenza che ci hanno portato sin qui.

E infine grazie ai tifosi, dai 400 di inizio stagione agli oltre 3000 dell’ultima gara. Non è arrivata la vittoria finale ma un obiettivo è stato raggiunto: vedere ripagato il lavoro con l’amore e l’affetto di tanti sassaresi per i quali la Torres rappresenta da sempre, e così sarà sempre, molto più di una squadra di calcio.

La Sef Torres 1903
Stagione calcistica 2015/2016

Leave a Reply

wish4book.com b-ass.org