shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

Torres Story


Lo stadio, un pallone, un bambino. In questa bella immagine degli anni 50′ il piccolo Giampiero posa a bordocampo con il papà Michele Tola, arbitro che spesso calcò il terreno dell’Acquedotto

IMG-20140825-WA000


“Questa foto mi ritrae in tribuna in seconda fila, insieme a mio cugino (che ascolta la radio all’orecchio), in occasione di una partita della Torres, disputatasi tra fine anni 50- primi 60. Forza Torres!” Antonio. 
Vecchia Tribuna Torres fine anni 50-60 (1)


Quella che vi mostriamo è la gradinata della Torres in una foto datata primi anni ’50. Ringraziamo il signor Pietro che ci ha donato questo scatto dello stadio Acquedotto di Sassari. Lui è il bambino in prima fila, sulla sua destra, con il cappello, il papà Luigi. 12003921_469963159841584_7588648227381191131_n


La Flaminia, ultima avversaria della Torres, è la squadra di Civita Castellana, cittadina che in passato era rappresentata calcisticamente dal Civita Castellana Calcio. Nella stagione 47/48, la compagine laziale affrontò i rossoblu nel campionato di serie C. In questo ritaglio d’epoca la cronaca che si riferisce alla partita disputata il 21 dicembre 1947.

civita


Calciatori in posa in questa bellissima immagine che ritrae, lontani dal campo di gioco, cinque protagonisti della Torres degli anni ’50: si tratta di Giuseppe Scavio, Giovanni Maria Isoni, Leonardo Campus, Umberto Maggi e Vanni Sanna. 

giocatoriposa (1024x743)


Il rigore a due battuto dai fratelli Mario e Marco Piga il 7 settembre del 1974, in una partita di Coppa Italia contro l’Olbia. Terminò 5-1 per le reti firmate dai rossoblu con Dezio su punizione, Marco Piga, tre gol per lui,  e il rigore regalato al fratello Mario. In queste pagine della Nuova Sardegna le istantanee del gol storico e le parole del dopo gara. 

2016-02-16 21_15_45-Torres Olbia 07-09-1974.jpg - Raccolta foto


Arrivò sulla panchina della Torres del 1992 al posto di Vanni Sanna e in tanti lo ricordano ancora oggi per come seppe condurre la cavalcata trionfale che culminò con la promozione in C2 dopo lo spareggio con l’Aquila al Flaminio. Eppe Zolo allenò la Torres fino alla stagione 94/95 ma nel suo passato rossoblu c’è anche il campo. Giocò infatti in rossoblu come mediano, proveniente dal vivaio, tra la stagione ’63-’64 e la ’64-’65 con 19 presenze all’attivo sotto la guida di Federico Allasio. Eppe Zolo è scomparso nell’estate del 2000 all’età di 59 anni. 

In questa bella immagine (per gentile concessione della famiglia) lo vediamo ritratto, giovanissimo, allo stadio Acquedotto di Sassari. 

10391969_106335776045070_6663432_n