shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

Procedure striscioni

PROCEDURA DI ESPOSIZIONE DEGLI STRISCIONI ALL’INTERNO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI (determinazione n. 14 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive adottata in data 8 marzo 2007 e successivo aggiornamento con determinazione nr. 26 del 30 maggio 2012)
La Sef Torres 1903, in seguito alla determinazioni sopra citate e secondo quanto disposto dalle Autorità competenti, informa i propri tifosi che l’esposizione degli striscioni allo stadio sia nelle partite casalinghe che in quelle in trasferta è subordinato al ricevimento dell’autorizzazione da parte del G.O.S. (Gruppo Operativo di Sicurezza).
A questo proposito ha predisposto un’apposita procedura per le richieste di autorizzazione all’accesso e al posizionamento all’interno dello stadio di striscioni e per la realizzazione di coreografie in occasione delle gare casalinghe:
Procedura per richiedere l’autorizzazione
1 – La richiesta va presentata compilando l’apposito modulo e corredandola delle opportune certificazioni e va inviata successivamente:
• via fax: n. 0792824850
oppure
• via e-mail: all’indirizzo seftorres@tiscali.it  entro e non oltre i 8 giorni precedenti la partita oggetto della richiesta.
2 – Le richieste, debitamente compilate e corredate da tutta la documentazione necessaria, saranno sottoposte all’approvazione del G.O.S. (Gruppo Operativo di Sicurezza) in una specifica riunione che si terrà presso la Questura di Sassari nei giorni antecedenti la gara.
3 – Le richieste che non avranno ottenuto l’approvazione da parte del G.O.S. riceveranno dalla Sef Torres 1903 la conferma di non avvenuta autorizzazione attraverso lo stesso mezzo (fax o mail) con cui sono state presentate.
SI PRECISA CHE, IN CASO DI MANCATA RISPOSTA, LA RICHIESTA E’ DA CONSIDERARSI ACCETTATA.
I responsabili dei GOS, prima dell’inizio della stagione sportiva 2016/2017, avranno cura di inviare all’Osservatorio l’elenco e le fotografie degli striscioni autorizzati in via definitiva per tutta la stagione negli impianti sportivi di competenza; l’elenco sarà reso disponibile nell’apposita area del sito dell’Osservatorio. La consultazione di tale elenco consentirà di evitare che, in occasione delle trasferte, debba essere attivata, ogni volta, la procedura autorizzatoria – che impegna sia i richiedenti che i GOS – trattandosi di striscioni già valutati ed approvati sia nei contenuti che nel materiale di costruzione che nelle dimensioni.
Al fine di snellire le procedure, il tifoso che intende portare in trasferta uno striscione già regolarmente autorizzato per tutta la stagione sportiva nel proprio impianto, ne darà comunicazione alla società sportiva che organizza l’evento entro le ore 19,00 del giorno antecedente la gara. La società sportiva trasmetterà senza ritardo la comunicazione al responsabile del GOS per il prescritto parere, che deve intendersi acquisito qualora lo striscione sia presente effettivamente nell’albo degli striscioni e non vi siano motivi ostativi connessi alla conformazione dell’impianto. Ciascuna società sportiva avrà cura di informare la tifoseria ospite circa le modalità di tempo e di luogo per l’apposizione degli striscioni.
4 – Al termine della gara lo striscione (se riutilizzabile) dovrà essere rimosso.
5 – Si informa che l’introduzione di bandiere è concessa solo senza asta: per introdurre quest’ultima è necessario effettuare la richiesta, che deve essere approvata dal G.O.S. al pari delle coreografie.
6 – Si ricorda che è fatto divieto introdurre all’interno dello stadio megafoni, tamburi e altri mezzi di diffusione sonora.
Le Autorità competenti rilasceranno eventuali nulla osta non oltre 5 giorni prima dello svolgimento della gara.
Gli striscioni autorizzati dovranno comunque essere introdotti ed affissi alle ore 11.00 del giorno della gara casalinga, per le gare in trasferta gli striscioni devono essere affissi almeno un’ora prima dell’apertura del cancelli. I materiali necessari alla realizzazione delle coreografie dovranno essere introdotti nello stadio entro e non oltre 1 (una) ora dall’apertura al pubblico dei cancelli. Trascorso tale termine non vi sarà più consentito introdurre il materiale, anche se autorizzato.