shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal :  0.00
View Cart Check Out

La Torres fa sua la gara ma non il risultato. Contro il Calangianus termina 0-0

Tanta Torres in fase di manovra ma il gol non arriva, nemmeno su due penalty concessi nei primi 15’ ed entrambi falliti. In una gara dominata, per larghissimi tratti, sul piano del gioco, i rossoblù si devono mangiare le mani per la vittoria sfumata, quando si stava profilando il più tranquillo dei pomeriggi autunnali.

La cronaca inizia dopo 6 minuti. Cocco, servito bene in profondità da Julvecourt, alla sua prima gara in rossoblù, viene atterrato in area da capitan Gori. Calcio di rigore ineccepibile concesso dal sig. Satta di Ozieri. Dal dischetto va proprio Cocco che, però, calcia alle stelle.

La Torres prende il controllo della partita e sembra in grado di sopperire a questo errore, grazie ad una manovra avvolgente che sfrutta la velocità sulle fasce. Dopo una serie di tentativi non troppo incisivi, al 23’ si presenta la seconda grande occasione. Su un lancio lungo c’è un colpo di testa di Cugini  all’indietro, sul pallone in area si avventa Diouf che anticipa Brundu e poi viene steso. Secondo penalty su cui non ci sono dubbi. Questa volta dal dischetto va Julvecourt ma il pallone si stampa sul palo salvando ancora la porta ospite.

I presagi non sono buoni ma la Torres appare comunque in grado di poter far sua la gara. Dopo una serie di tentativi senza successo, l’ultima palla gol del primo tempo capita sui piedi di Sarritzu che, servito da Diouf in area, si gira e conclude da pochi passi: Brundu battuto ma a salvare la porta c’è Pinna.

La ripresa si apre con il palo di Julvecourt di testa, e poi arrivano i primi cambi dal 10’ al 15’ con Lo Coco, Fideli e Bianco che rilevano Cocco, Julvecourt e Diouf. La Torres spinge e anche Caterisano va vicinissimo alla marcatura, sul suo tocco ravvicinato è bravo Brundu a salvare con i piedi.

Il tempo scorre e il gol non arriva, alimentando la frenesia nei rossoblù e la speranza nella squadra ospite di poter uscire indenne da questa partita. Dentro anche Scioni per Patta e, di conseguenza, dentro il ‘98 Selva per Pinna.

L’assalto della Torres si fa meno preciso. Per due volte Murgia riesce anche a creare qualche grattacapo a Spanu sulla fascia sinistra facendo respirare i suoi.

Nei minuti finali c’è da registrare un altro bell’intervento di Brundu che respinge su colpo di testa ravvicinato di Gancitano. La porta rimane inviolata.

A nulla servono gli ultimi assalti e la superiorità numerica nel recupero, per le espulsioni di Cugini e del portiere Brundu per somma di ammonizioni. Termina 0-0. Un risultato che certamente non rispecchia l’andamento della partita, che non era quello sperato alla vigilia e che fa felici solo gli ospiti.

Torres che dovrà cercare riscatto immediato, nella sfida in programma domenica, contro lo Stintino.

SALA STAMPA. Contro il Calangianus fanalino di coda, ancora a secco di punti, lo 0-0 ha il sapore amarissimo dell’occasione persa: «Sono due punti che lasciamo per strada – ha commentato lapidario mister Cirinà a fine gara. Troppa frenesia ci ha impedito di continuare a fare quello che dovevamo e il gol che non è arrivato, nonostante le tante azioni create, ci ha innervosito. Dovevamo essere più lucidi e spero che questo schiaffo faccia bene a tutti».

Dello stesso tenore le dichiarazioni di Marcello Pitta e Stefano Sarritzu: «In una gara come questa- ha detto in sala stampa il centrale rossoblù- in cui non abbiamo praticamente mai subito e abbiamo solo fatto il gioco noi, bisogna necessariamente guardare alle cose positive. Abbiamo giocato, tanto e bene. Davvero un peccato perché le settimane di lavoro ci hanno dimostrato che i meccanismi si stanno oliando. Ci è mancato il gol». Per l’esterno offensivo rossoblù il rammarico per non essere riusciti a sbloccare nel momento opportuno: «Io non guardo ai rigori sbagliati perché sono cose che capitano ma a quello che non siamo riusciti a fare dopo. Noi scendiamo in campo sempre con l’obiettivo di vincere e sapevamo di doverlo fare anche oggi come sempre, non ci siamo riusciti nonostante le occasioni e certamente non siamo soddisfatti. Rimbocchiamoci le maniche per il futuro».

 

 

Tabellino:

Torres – Calangianus 0-0

Torres: Pinna (dal 22’ st Selva), Patta (dal 22’ st Scioni), Spanu, Piga, Pitta, Caterisano, Sarritzu, Gancitano, Julvecourt (dal 12’ st Fideli), Cocco (dal 10’ st Lo Coco), Diouf (dal 15’ st Bianco). All: Cirinà. A disp: Borrielli, Ruggiero.

Calangianus: Brundu, Pirina (dal 15’ st Bassiri), Loddo A. (dal 20’st Muzzu), Pinna, Gori, Cugini, Murgia (dal 33’ st Zara), Paulis, El Hadi, Loddo C.(dal 45’ st Corda), Tusacciu (dal 30’st Senes). All. Addis. A disp: Marzeddu, Demuro.

Ammoniti: Piga, Loddo A..

Espulsi: 43’st Cugini, 46’st Brundu entrambi per somma di ammonizioni.

Leave a Reply